• QuotidianoitScarpe Floea4 Sandalo Borse Tacco Lea08 DonnaAmazon Guess E rCoBeQdWx
    • Fiscale
      • Fisco
      • Quotidiano Edizione PDF
      • Scadenze
      • Notizie FREE
      • S.O.S. Rottamazione
      • FATTURA ELETTRONICA
      • ACCESSI, ISPEZIONI E VERIFICHE
    • Giurisprudenza
      • Giurisprudenza
        itScarpe Floea4 Sandalo Borse Tacco Lea08 DonnaAmazon Guess E rCoBeQdWx
      • ARCHIVIO SENTENZE
    • Altre tematiche
      • Professioni
      • Fisco FACILE
      • Economia & Società
      • FISCAL & SPORT
      • Nuova Privacy
    • Normativa & Prassi
  • Rivista
  • Lavoro
    • Rivista LavoroitScarpe Floea4 Sandalo Borse Tacco Lea08 DonnaAmazon Guess E rCoBeQdWx
      • Lavoro & Previdenza
      • Circolare del lavoro
      • Lavoro & Consulenza
      • Giustizia & Lavoro
      • Scadenzario
      • Casi Lavoro
      • Infostudio Lavoro
      • Focus Lavoro
      • InPratica Lavoro
    • Quotidiano Lavoro
    • Normativa & Prassi
      • INAIL
      • INPS
      • MLPS
      • Normativa
  • Formazione
    • Corsi online
    • PROMOZIONI - OFFERTE
  • Libreria
    • Fisco
    • Lavoro
  • L’Esperto
    • L'esperto risponde
    • Casi & Questioni
    • Quesiti
    • Fisco inChiaro
  • itScarpe Floea4 Sandalo Borse Tacco Lea08 DonnaAmazon Guess E rCoBeQdWx
  • Fiscal TV
    • Il Punto di Gigliotti
    • Il Buongiorno di GIGLIOTTI
    • Interventi TV - RADIO
    • Le novità in pillole...
    • Non solo Fiscal
  • PRIMEChatties Glitter 2 Bow Sandal 1 Size wkiTOuXZP

Articoli più letti

9 febbraio 2019

Enti terzo settore: soglia del 5% per la commercialità

9 febbraio 2019

Sanremo e la sindrome della tuttologia

9 febbraio 2019
Leather Poudre Blackamp; Slipper Ballerina Rockstud nkOPw80X

L’importanza dei social media nel marketing

9 febbraio 2019

La bellezza che ci sopravviverà

9 febbraio 2019

La lampada di Aladino

9 febbraio 2019

Limiti alla pignorabilità delle prestazioni pensionistiche: l’intervento della consulta

itScarpe Floea4 Sandalo Borse Tacco Lea08 DonnaAmazon Guess E rCoBeQdWx
9 febbraio 2019

La nomina del Consulente Tecnico d'Ufficio

9 febbraio 2019

Lettera Odcec Locri al CNDCEC

Autore: Sandra Pennacini
Uno degli aspetti che tutt’oggi generano confusione nell’approcciarsi alla fatturazione elettronica è la questione che si pone in merito alla univocità dei canali di trasmissione o ricezione delle e-fatture.

Invio e ricezione su canali diversi
Ci si domanda, infatti, se sia possibile utilizzare un certo canale per la ricezione, ad esempio un canale informatico di una software house, integrato con i gestionali, ed uno diverso per la trasmissione, ad esempio la PEC. La risposta è affermativa, e lo sarebbe altrettanto se andassimo ad invertire l’ordine dei fattori canale / PEC.

Invio tramite canali plurimi
Altra domanda ricorrente è quella legata alla possibilità di utilizzare, nella fase attiva, ovvero all’atto dell’emissione e trasmissione delle fatture elettroniche al sistema di interscambio, canali diversi. Il caso potrebbe essere quello di una azienda che, per proprie esigenze gestionali, oppure poiché opera in diversi punti, o ancora perché storicamente si avvale di software diversi, decide di mantenere i programmi gestionali in uso separati, potendo così accadere che in un punto (o per un certo tipo di attività) venga utilizzato il gestionale della casa software “Alfa”, mentre in un altro punto (o per un altro tipo di attività) venga utilizzato il gestionale della casa software “Beta”. Ipotizzando di voler utilizzare i canali telematici in entrambi i casi, ci si trova a transitare su due “autostrade digitali” diverse, identificate pertanto da codici identificativi non coincidenti. Ebbene, anche in questo caso non vi sarà nessun problema, tanto più che si parla di aspetto attivo, ovvero di documenti in uscita diretti verso il Sistema di Interscambio.
A Detto Di Lampedusa Nel 2007 Isola zSUMVpGqL
E’ infatti esplicitamente previsto che il contribuente possa inviare le e-fatture secondo diverse modalità e secondo diversi canali, per assurdo arrivando anche a spedire la fattura 1 dal canale della società Alfa, la fattura 2 dalla PEC, la fattura 3 dal canale Beta e così via, liberamente.
Unico aspetto da tenere bene a mente è il rispetto della normativa IVA, che non consente l’emissione di fatture con numerazione duplicata, tant’è che se al SDI perviene, ad esempio, la fattura 30 del 10 gennaio, e poi nuovamente una fattura 30 del 10 gennaio, quest’ultima trasmissione viene scartata, e quanto sopra sia che si sia utilizzato sempre lo stesso canale, piuttosto che canali diversi.

Ne consegue che, indipendentemente dal fatto che la fatturazione venga effettuata separatamente per punto, piuttosto che per attività, o ancora per altri aspetti di carattere gestionale, sarà utile, per non dire indispensabile, istituire numerazioni separate (registri sezionali) onde evitare di poter emettere fatture risultanti doppie.

Per completezza si ricorda che il problema della doppia numerazione, invece, non si pone laddove una fattura sia oggetto di scarto, ad esempio poiché sono errati i conteggi in essa contenuti. In questo caso, ai sensi della Circolare 13/E già più volte richiamata, è possibile seguire diverse strade per rimediare, e tra queste la più semplice risulta essere quella di rimuovere gli errori ed inviare nuovamente la fattura. In questo caso, sottolineiamo, il problema della doppia numerazione non si pone, proprio perché si sta “rimediando” ad una fattura scartata dal sistema, e che come tale non risulta memorizzata presso il SDI.

Ricezione tramite canali plurimi
Anche da un punto di vista passivo è possibile utilizzare canali diversi di ricezione, scegliendo ad esempio di istituire più di una PEC per la ricezione delle fatture, e comunicando pertanto ai fornitori su quale si intende ricevere, così come è possibile comunicare diversi codici destinatario laddove si utilizzi più di una piattaforma software, similarmente a quanto esposto da un punto di vista attivo.

In tutto questo, però, occorre aver chiaro che – laddove si intenda utilizzare diversi canali di ricezione – non sarà possibile procedere alla registrazione dell’indirizzo telematico di recapito preferenziale nella piattaforma Fatture e Corrispettivi. In caso di registrazione, infatti, l’indirizzo prescelto (sia esso PEC oppure canale informatico), andrebbe a prevalere su ogni diversa indicazione data ai fornitori e da essi inserita in fattura. Più semplicemente possiamo dire che l’indirizzo preferenziale registrato nel SDI “vince sempre” su ogni diversa indicazione, pertanto la sua presenza non consentirebbe di differenziare i canali di ricezione.

Questa considerazione comporta altresì la spiacevole conseguenza di non poter “inglobare” nell’eventuale generazione del QRCode l’indirizzo, proprio perché viene ad essere memorizzato quello preferenziale, a meno che non si voglia ricorrere ad un piccolo “trucchetto”, ovvero registrare il recapito preferenziale, generare il QRCode con l’indirizzo indicato e poi andando subito a cancellare il recapito preferenziale.

Vi è da dire che la scelta di ricevere su più di un canale appare alquanto residuale quanto alla probabilità che si verifichi il caso, poiché da un punto di vista prettamente aziendale non appare agevole.

Più canali di trasmissione, uno preferito di ricezione
Resta dunque da capire se sia possibile utilizzare più di un canale per la trasmissione, ed uno solo per la ricezione. Anche in questo caso la risposta è affermativa, poiché ancora una volta occorre ricordare che i flussi attivi e passivi sono, nell’impianto del Sistema di Interscambio, separati.

Pertanto si potrebbe, tornando all’esempio cui sopra, utilizzare per la trasmissione delle fatture attive sia il canale Alfa che quello Beta (e magari anche la PEC), e scegliere di usare in ipotesi solo il canale Beta per la ricezione delle fatture passive.

In questo caso, visto che il canale di ricezione risulta essere univoco, è quanto mai consigliabile comunicarlo al SDI, registrandolo come canale preferenziale di ricezione, ricordando che la facoltà di registrare il canale prescelto riguarda sempre e solo l’aspetto passivo, e non influisce in alcun modo sull’aspetto attivo.
itScarpe Floea4 Sandalo Borse Tacco Lea08 DonnaAmazon Guess E rCoBeQdWx
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata

Per inserire i vostri commenti dovete registrarvi.

Perle Bassi Gladiatore Sandali Bassi Gladiatore Perle Sandali Con Bassi Gladiatore Con Sandali QdstCrxh

Informazioni

Canali

  • Quotidiano
  • Rivista
  • Lavoro
  • Formazione
  • Libreria
  • L’Esperto
  • Fiscal TV
  • PRIME

Utenti

  • Registrazione
  • Accesso

© Informati srl. Tutti i diritti riservati. All rights reserved.
Via Alemanni 1 - 88040 Pianopoli (CZ) - ITALY itScarpe Floea4 Sandalo Borse Tacco Lea08 DonnaAmazon Guess E rCoBeQdWx
P.IVA 03426730796

E-mail: [email protected]

Informati s.r.l.